Crostata di Arance

Ingredienti per 4 persone: quattro arance 300 gr. di farina, 160 gr. di burro, 320 gr. di zucchero, cinque uova, mezzo litro di latte, un cucchiaio di fecola, una presa di sale un bicchierino di curaçao, pane grattato.

Mettete la farina a fontana sulla spianatoia, fatevi un incavo nel mezzo unitevi 150 gr. di zucchero 150 gr. di burro ammorbidito, un uovo, un tuorlo e una presa di sale ( facoltativa una scorza di limone grattugiata). Amalgamate velocemente gli ingredienti e lavorate per pochi minuti dovrà risultare piuttosto ruvida.

Lasciatela riposare per un ora in luogo fresco. Nel frattempo ponete in una casseruola i rimanenti tuorli d’uovo, unitevi 130 gr. di zucchero, montateli con un cucchiaio di legno finché saranno diventati spumosi, incorporatevi la fecola e
diluite il composto con il latte. Ponete la crema al fuoco e portatela a inspessimento, sempre mescolando.

Toglietela dal fuoco e lasciatela raffreddare.

Pelate le arance, dividetele a spicchi e liberate gli spicchi dalla pellicina e dai semi, facendo molta attenzione a non romperli. Allineateli in un piatto, spruzzateli con il liquore e spolverizzateli con lo zucchero. Mettete il panetto di
pasta sul tavolo, stendetelo con il matterello in un disco non troppo sottile e largo a sufficienza per rivestire il fondo e le pareti di uno stampo da crostata. Imburrate la tortiera, spolverizzatela di pangrattato, scuotendola per eliminare l’eccesso.

Foderatela con il disco di pasta comprimendolo con le mani in modo che la pasta che la pasta sbordi leggermente dalle pareti dello stampo. Ripiegate quindi questa parte in eccesso formando tutto intorno un cordoncino che pizzicherete con la punta delle dita.

Ricoprite la pasta con un foglio di carta oleata, spargetevi sopra due o tre manciate di fagioli secchi e mettetela a cuocere in forno moderato, per quaranta minuti. Togliete dal forno e eliminate la carta e i fagioli, sformatela,
adagiatela su un piatto da dolci e spalmatevi sopra tutta la crema.

Adagiate su questa gli spicchi d’arancia disponendoli a corona e intorno al bordo e poi una serie di cerchi più piccoli fino a riempire tutta la torta. Fate in modo che gli spicchi risultino leggermente sovrapposti uno all’altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.